La rivincita degli appunti

carta e penna

La rivincita degli appunti

A decretare la rivincita degli appunti scritti a mano, hanno contribuito gli studi di due psicologi americani dimostrando quanto sia meglio utilizzare appunti presi con carta e penna piuttosto che con la tastiera.

Cosa rilevarono P.A. Mueller e D.M. Oppenheimer?

“La penna è migliore rispetto alla tastiera, ci sono prove che gli appunti presi a mano durante le lezioni in università facilitino l’apprendimento, in quanto la scrittura manuale comporta una analisi più approfondita di ciò che viene ascoltato e ne migliora l’assimilazione dei concetti”.

Ad avvalorare tale tesi, il dipartimento di Neuroscienze dello Sviluppo di un ateneo norvegese che approda ad una conclusione molto in linea con la precedente: attraverso osservazioni di tipo elettro-fisiologico, mette in rilievo come l’utilizzo di una penna elettronica anziché di una normale tastiera, solleciti le aree cerebrali coinvolte nel processo di letto-scrittura.

Potrebbe forse un giorno venir messa un po’ da parte la tastiera a scapito di una nuova forma di tecnologia?  Possibile ed auspicabile. Se si è dimostrato che il cervello risulti più performante nelle attività di studio attraverso l’utilizzo di una sola mano anziché di entrambe come viene richiesto con la tastiera, va da sé che si cercherà di privilegiare il rendimento nelle aule.

Con buona pace di chi non saprà rinunciare a computer e tablet, bisognerà rivalutare la scrittura manuale anche in un’era ormai quasi esclusivamente digitalizzata; nell’utilizzo di una sola mano è insito il segreto conservato dalla notte dei tempi, che le nostre aree parietali/occipitali svolgono un’attività migliore, conferendo alla capacità di apprendimento condizioni più favorevoli; i processi cognitivi migliorano, così come le abilità ideativo-creative.

Penna digitale su un display quindi, si prospetta lo scenario più fattibile per il nostro futuro: cambiano strumenti e supporti, ma l’atto della motricità fine, nata con l’uomo, non scomparirà come sembrava fino a pochi anni fa dovesse accadere.

Destino di lunga vita alla scrittura manuale.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguire il blog …