La grafologia entra in azienda

Grafologia aziendale

La visione strategica delle risorse umane in ottica grafologica è un tema av(vincente) perché:

l’analisi grafologica in area aziendale è mirata ad individuare la maggiore o minore idoneità a svolgere una determinata attività professionale/mansione; quando un’azienda si trova a dover decidere l’assunzione o il ricollocamento di risorse, l’indagine sul loro “profilo” attraverso la scrittura, può facilitare la comprensione di motivazioni e potenzialità delle stesse.

La selezione del personale segue criteri che debbono conciliare le predisposizioni individuali ad una mansione, con le garanzie di un effettivo rendimento ed è attraverso la consulenza grafologica che si possono valutare abilità tecnico-professionali, abilità mentali, tipologia di intelligenza, capacità organizzative, direttive e tutte le caratteristiche che definiscono la personale disposizione al lavoro.

L’analisi grafologica completa le informazioni delle indagini compiute nello specifico delle competenze professionali, fornendo una conoscenza della personalità che mette a fuoco l’individuo nella sua realtà umana, negli aspetti autentici della sua realizzazione, nella validità dei suoi progetti e che costituiscono il patrimonio da investire nel presente e per il futuro; conoscere di un individuo il livello di maturazione intellettiva, affettiva ed il suo equilibrio psicofisico, permette di pronosticare il grado di solidità del comportamento e del rendimento nell’ambito lavorativo.

Le principali caratteristiche che definiscono la struttura di personalità e che devono essere considerate incidenti nella disposizione al lavoro e strettamente connesse alle esigenze del ruolo aziendale da ricoprire sono: l’autostima, le componenti di intro-estroversione, i rapporti interpersonali, le attitudini ed abilità mentali, l’autonomia, la creatività, l’equilibrio psichico (alla base, quest’ultimo, di ogni comportamento adattivo e sintonizzato con l’ambiente)

Investire nella risorsa sbagliata, può avere per l’azienda, ricadute negative sia in termini economici che organizzativi non indifferenti ed ogni tipo di informazione sul candidato possa portare ad una visione il più possibile completa ed integrata, costituisce l’unico strumento veramente efficace nelle delicate operazioni di selezione, nella formazione di team, nella ricollocazione delle risorse già presenti, nel creare operazioni mirate alla motivazione del singolo o all’interno di un gruppo.

Definire ruoli, leadership, management, declinare le varie tipologie di competenze; il successo di un progetto può dipendere dalla capacità di comunicare e cooperare all’interno di un gruppo e studiarne le dinamiche può contribuire a non pregiudicare il risultato finale della “squadra.

Mettere l’uomo giusto al posto giusto!

Il principale motore dell’economia è il lavoratore capace di creare valore aggiunto.

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguire il blog …